girovagando a Collegno

clicca sull’immagine per visitare il sito

L’Associazione “Girovagando”  di Collegno promuove e sviluppa viaggi per i propri soci con lo scopo di contribuire alla loro crescita culturale e turistica. Inoltre promuove iniziative di solidarietà.
Per chi vuole girovagare con l’associazione ecco il  Programma di massima 2013 ( suscettibile di variazioni per motivi organizzativi) –

Marzo:       Casale Monferrato

Aprile:        Stupinigi o ( Vercelli,Tenuta Colombara, Abbazia di Lucedio )

Maggio:     Lago d’Orta e Stresa ( Parco botanico Alpinia )

**Giugno:    Verona, Valeggio sul Mincio

Luglio:        Vicoforte, Mondovì — Grotte di Bossea       

Ottobre:    Modena, Maranello (facoltativo)

Novembre: Festa dell’Associazione

**Dicembre: Mercatini di Natale Lucerna e Basilea

Il sito Web di girovagando dove trovare le ultime notizie è:  http://girovagando2009.xoom.it/.

Per contattare l’associazione scivi a:  girovagando.collegno@virgilio.it

sostegno alla Procura di Palermo

“NOI SAPPIAMO”

CONTRO UNA SENTENZA IN-CONSULTA

Dopo la recente sentenza della Corte Costituzionale sul conflitto di attribuzioni sollevato dal Presidente Giorgio Napolitano nei confronti della Procura di Palermo è tempo di scegliere da che parte stare. Vogliamo difendere la Costituzione e ribadire la piena e totale legittimità dell’azione della Procura di Palermo. Lo faremo tutti assieme sabato 15 dicembre in Piazza Farnese, a Roma, a partire dalle ore 16.00,

con (in ordine di adesione, in corso di aggiornamento):

Salvatore BORSELLINO
Marco TRAVAGLIO
Ferdinando IMPOSIMATO
Luigi DE MAGISTRIS
Sabina GUZZANTI
Daniele SILVESTRI
Fabio REPICI
Silvia RESTA
Sonia ALFANO
VAURO
AFTERHOURS

Collegno con Vendola: un successo!

eppure vendola

Collegno 03/12/2012

COMUNICATO STAMPA

Risultati primarie primo e secondo turno a Collegno

Il primo turno delle primarie a Collegno ci ha consegnato un risultato per Nichi Vendola del 18,6%, 3 punti sopra la media nazionale e uno dei migliori risultati dell’area metropolitana torinese. Per questo vorremmo poter ringraziare uno per uno tutti quei cittadini di Collegno, circa 470 su 2500, che ci hanno scelto il 25 novembre scorso.

Un grazie anche ai militanti e ai simpatizzanti che con un lavoro capillare, quotidiano e porta a porta, hanno permesso questo risultato sopra la media.

Al secondo turno come Sinistra Ecologia e Libertà di Collegno abbiamo unanimemente deciso di appoggiare Pierluigi Bersani. Osservando il risultato del secondo turno, con Bersani al 63,84% e Renzi al 36,16%, possiamo dire con soddisfazione, anche analizzando il voto seggio per seggio, che l’appello al nostro elettorato ha prodotto un travaso unidirezionale dei voti di Vendola verso Bersani, dal momento che Renzi in ogni seggio ha confermato o ha leggermente ridotto i voti rispetto al primo turno.

Con questo risultato Sinistra Ecologia Libertà di Collegno riconferma la propria volontà di costruire un centro-sinistra forte anche a livello locale, in un rapporto con il Partito Democratico e con il sindaco Silvana Accossato, di progettualità per il futuro, di fiducia reciproca e di leale collaborazione.

Enrico Manfredi

coordinatore SEL Collegno 

logo-Sel-300x300

Circolo Sinistra Ecologia Libertà di Collegno
Via Bendini, 11
10093 Collegno (TO)
3423783595
selcollegno.blogspot.com
sel.collegno@live.it

proiezioni

A Collegno Bersani 63,84% – Renzi 36,16 %

Bersani ha vinto: prosit!

sfera

Davide contro Golia? Non ha importanza! Bersani ha vinto e giriamo pagina assieme a lui. Ora egli utilizzerà le energie (non nuovissime come vuol far credere) di Renzi per aggiornare relativamente la sua linea; non dimentichiamo, inoltre, che il centrosinistra si avvarrà anche della forza vitale di Vendola. M5S starà a guardare come fa in Sicilia: che spreco!

Incontri di Orticoltura a Terracorta

Si terrà tra gennaio e febbraio 2013 la prima edizione di “Incontri di Orticoltura” – Nozioni di orticoltura urbana in quattro serate.
L’iniziativa, promossa dal nostro Comitato Spontaneo e dall’Associazione Bocciofila Pensionati di Terracorta, si articola in quattro appuntamenti in cui un esperto del settore illustrerà tecniche consigli e trucchi per migliorare la produttività dei nostri orti “dietro casa”.
Ogni serata terminerà con una degustazione di prodotti offerti dai nostri sponsor.
Tutte le informazioni nella locandina qui sotto.
Per ogni altra informazione non esitate a contattarci alla nostra casella di posta elettronica: quartiereterracorta@gmail.com

Dalle mie origini contadine ho imparato che la terra e i suoi frutti sono la nostra vita, prima di tutto! Ecco quindi perchè, ricevuta una mail, ho sentito la necessità di condividerla con i miei quattro lettori on line. Buon fine settimana a tutti voi, il tempo passa, Natale passerà e sarà già ora di Incontri di Orticultura a Terracorta.

il centrosinistra ha vinto!

E’ stata, quella di ieri, una bella giornata per la democrazia italiana. ll popolo del vero centrosinistra ha risposto brillantemente alla prova a cui era stato invitato a partecipare. Il leader del Pd Bersani ha avuto il 45,3% dei consensi contro il 35,3% del sindaco di Firenze. Vendola con il 15,2% ha conseguito, a mio parere, un risultato straordinario.

Idealmente ho partecipato al brindisi con il quale Nichi Vendola ha scelto di festeggiare il voto delle primarie. La foto, qua sopra riportata, è stata postata dal leader di Sel sui suoi profili Facebook e Twitter: “Brindo con la mia famiglia, e attraverso Internet con tutti voi, alla bellezza delle Primarie”.

A Collegno si è avuta una notevole partecipazione. 2520 elettori del centrosinistra hanno scelto di recarsi alle urne:

Bersani 1122 voti (44,5%); Renzi 830 (33%); Vendola 470 (18,6%), questa la terzina prevalente. Di seguito il risultato delle sezioni:

SEGGIO 1 – S.Maria, Regina Margherita
Bersani 442, 48%
Renzi 270, 29%
Vendola 182, 20%

SEGGIO 2 – Terracorta, Leumann
Bersani 187, 42%
Renzi 169, 38%
Vendola 70, 16%

SEGGIO 3 – Paradiso
Bersani 209, 41%
Renzi 189, 37%
Vendola 91, 18%

SEGGIO 4Borgo Nuovo, Centro Storico
Bersani 166, 46%
Renzi 101, 28%
Vendola, 84, 23%

SEGGIO 5 – Villaggio Dora
Bersani 101, 50%
Renzi 58, 29%
Vendola 32, 16%

SEGGIO 6 – Savonera
Bersani 17, 23%
Renzi 44, 60%
Vendola 12, 16%

Totale Collegno 2520
Bersani 1122, 44,5%
Renzi 830, 33%
Vendola 18,6%

Nel mio seggio, il n.  4 di Piazza Che Guevara, si è avuto, come già detto, il seguente esito: Bersani 166 voti; Renzi 101; Vendola 84; Puppato 8; Tabacci 1. Un elettore ha scelto la scheda bianca in segno di personale protesta. Devo purtroppo annotare una scarsa partecipazione al voto da parte dei giovani a cui, evidentemente, occorre dedicare molta più attenzione.  Appuntamento a domenica con il ballottaggio a cui parteciperò appoggiando con convinzione Bersani che merita di battere un Renzi la cui posizione ambigua mi risulta ampiamente indigesta.

COLLEGNO PER VENDOLA

DA COLLEGNO APPELLO PER VENDOLA PRESIDENTE 

La candidatura di Nichi Vendola rappresenta un momento di speranza e un fattore di cambiamento reale per la politica italiana. Era forte il rischio che queste primarie fossero solo una vicenda tutta interna ad un unico partito, nella quale venivano cancellati i contenuti che riguardano il futuro del Paese, dei lavoratori, dei precari, dei giovani. 

Nichi Vendola offre un’altra strada possibile, quella della vera e profonda discontinuità, di una sinistra che torna a parlare di diritto al reddito, di uguaglianza e giustizia sociale, di diritti civili, di ambiente, di cultura, di innovazione, di etica pubblica. Sapendo che da qui occorre ricominciare per rispondere alla crisi economica e sociale che attraversa l’Italia e l’Europa. 

NOI auspichiamo che la democrazia riesca a rimettersi in moto con le tante modalità aggregative che i cittadini hanno dimostrato di saper costruire. Insieme speriamo e vogliamo che la politica si rigeneri attraverso il ragionamento e la costruzione e non con la demagogia della demolizione del vecchio a favore di un nuovo che non esiste, ma che anzi si pone in assoluta continuità con le politiche liberiste di Berlusconi prima e di Monti poi. 

È necessario che le comunità, ANCHE NELLA NOSTRA COLLEGNO, tornino a crescere insieme alle sue istituzioni e che riescano a recuperare un senso della complessità che permetta di interpretare la realtà e di affrontare i difficili problemi dell’oggi, in un clima sereno che anni di sciatteria e malaffare hanno distrutto. 

NOI crediamo che il grande scontro oggi non sia fra culture di popoli diversi, o tra l’economia e la politica, ma tra l’economia liberista e la democrazia, che significa trasparenza e consapevolezza, coscienza e libertà. Vogliamo un futuro nel quale economia ed ecologia tornino ad incontrarsi in una casa comune, nella stessa imprescindibile prospettiva necessaria per riprogettare il presente e il futuro di questo paese. 

Come ha detto Don Gallo durante le primarie di Genova, parafrasando una più celebre frase di J.F. Kennedy, “Non chiedetevi cosa può fare l’Italia per voi, ma cosa potete fare voi per l’Italia”. 

NOI possiamo fare che Nichi Vendola diventi Presidente.

***

Noi, io possiamo fare che si ritorni ad essere responsabili delle proprie azioni, che si ritorni a rischiare per ottenere e non a rischiare per avere una rendita. Occorre riprendere le redini dell’economia vera, quella che costruisce cose utili e non superflue, quella che recupera e non butta, quella che produce energia pulita e non termovalorizza. Insomma noi, io vogliamo essere tradizionalisti e progressisti perché, non con il ritorno al passato, ma con l’uso del passato migliore possiamo costruire il futuro, cioè un’Italia Migliore! Con Nichi Vendola Presidente!

Giacomo Nigro – Collegno

cercando Fabrizio

Venerdì 26 ottobre 2012, ore 21.00 presso la Sala Levi – Biblioteca Archimede – a Settimo Torinese:

Cercando Fabrizio

 

Presentazione del libro che racconta la storia vera, di un ragazzo scomparso nel 2005, raccontata in prima persona da sua madre e da una cara amica di famiglia.

Un problema spinoso quello della scomparsa di persone che getta nell’angoscia e nella disperazione i familiari. Ma questa è anche una storia di lotta tenace, una “Storia di un’attesa senza resa”.

Un libro sgorgato dal dolore di mamma Caterina per arrivare al cuore di chi lo legge, per creare una rete di persone che conoscano la storia, nella speranza ancora viva, come una fiaccola incapace di spegnersi, che arrivi a lui, a Fabrizio o a coloro che sanno qualcosa di lui!

La scomparsa di Fabrizio ad Assisi porta con sé misteri e incognite. Dalla trasmissione “Chi l’ha Visto” – dedicata alla persone scomparse – a organizzazioni e associazioni, in parecchi hanno aiutato nella ricerca di Fabrizio. Purtroppo però non è bastato a farlo tornare dai suoi cari a Collegno, Torino, o a scoprire  cosa possa essergli successo. Seguendo questo sito o attraverso il libro “Cercando Fabrizio – Storia di un’ attesa senza resa” potrai, se vorrai, approfondire quanto avvenuto fin’ora e quanto ancora si spera di riuscire a fare per mettere una fine a questa interminabile attesa.

La diffusione del libro servirà certamente a far sentire più vicino il momento in cui i genitori di Fabrizio potranno riabbracciare il loro amato figlio. Con ogni copia distribuita, si rafforza la loro speranza, che passando di mano in mano, possa incontrare qualcuno che indichi a Fabrizio la strada di casa. Aiutiamo questi poveri genitori che reagiscono alla loro disperazione in maniera positiva e costante!

 

sottoscrizione a sostegno di tutti i magistrati che rischiano il bavaglio

La più bella e solida iniziativa estiva , la sottoscrizione a sostegno di tutti i magistrati che rischiano il bavaglio, è partita proprio da Collegno: la cosa mi ha dato una euforica felicità, perché anche se tu ne fossi stato ignaro io l’ho collegata a te.

Pietro Santo

Grazie Pietro! Vedi la piccola Collegno (relativamente piccola – 50.000 ab.) ha una tradizione democratica e di sinistra centenaria, vi abito con orgoglio e ti posso assicurare che persone come Margherita Siciliano sono qui numerose ed attive. Un po’ mi dispiacerà se Collegno sarà, in futuro, assorbita ed annullata dall’area metropolitana di Torino che pure è stata la mia patria d’adozione per lunghi anni a partire dal sempre più lontano 1969.

parco fotovoltaico

A Collegno è stato costruito un parco fotovoltaico sopra ad un’area che per anni è stata impiegata come discarica. Il parco costituisce la fase finale della riqualificazione di quest’area, che è stata bonificata. Il 17 ottobre la Barricalla SPA ha inaugurato questo che è il primo parco fotovoltaico del torinese, con  4680 metri quadri di superficie fotovoltaica.

Con 2925 moduli fotovoltaici di ultima generazione raggruppati in 325 stringhe, per una potenza complessiva di 936 KW, in grado di produrre a regime oltre 1,12 GWh all’anno, ovvero un terzo dell’intero fabbisogno di energia dell’azienda e il rimanente sara’ immesso nella rete Enel.