ISIS ovvero la fonte di notizia che dominerà il 2016

Probabilmente nel 2016 l’argomento principale di discussione non sarà tanto la guerra allo Stato islamico, ma il futuro del siriano Assad, che Mosca condizionerà al mantenimento dello status quo in Crimea e nell’Ucraina orientale. Non ci resta che attendere l’anno nuovo.

L'altra Italia

isis“Dieci leader dell’Isis, alcuni dei quali collegati alle stragi del 13 novembre a Parigi, sono stati uccisi in recenti raid aerei della coalizione a guida Usa. Lo ha comunicato un portavoce del Pentagono, colonnello Steve Warren, portavoce della coalizione anti-Isis.”

Questa è l’ultima sull’Isis, ma purtroppo non sarà l’ultima. Credo che il nuovo anno sarà dominato dall’informazione su questo fenomeno storico che domina l’attualità. Forse vale la pena fare un riassunto delle puntate precedenti.

Lo Stato Islamico dell’Iraq e del Levante, noto anche con la sigla “ISIS”, da più di due anni combatte nella guerra civile siriana contro il presidente sciita Bashar al Assad, e da circa un anno ha cominciato a combattere non solo contro le forze governative siriane ma anche contro i ribelli più moderati, creando di fatto un secondo fronte di guerra in quell’area martoriata dai conflitti. L’ISIS è un’organizzazione molto particolare: definisce se stessa come “stato”…

View original post 867 altre parole

Buon Natale!

Betlemme

Sellò l’asino e vi fece sedere Maria: il figlio di lui tirava la bestia e Giuseppe li accompagnava. Giunti a tre miglia, Giuseppe si voltò e la vide triste; disse tra se: “Probabilmente quello che è in lei la travaglia”. Voltatosi nuovamente, vide che rideva. Allora le domandò: “Che cosa hai, Maria, che vedo il tuo viso ora sorridente e ora rattristato?”. Maria rispose a Giuseppe: “E’ perché vedo, con i miei occhi, due popoli: uno piange e fa cordoglio, l’altro è pieno di gioia e esulta”. Quando giunsero a metà strada, Maria gli disse: “Calami giù dall’asino, perché quello che è in me ha fretta di venire fuori”. La calò giù dall’asino e le disse: “Dove posso condurti per mettere al riparo il tuo pudore? Il luogo, infatti, è deserto”. Trovò quivi una grotta: ve la condusse, lasciò presso di lei i suoi figli e uscì a cercare una ostetrica ebrea nella regione di Betlemme.
(Dal vangelo apocrifo di Giacomo)

le puntate precedenti…

Chi ne avesse voglia e nostalgia può leggere qui in archivio i precedenti della bella (per me ) e lunga  storia di questo blog nato per caso 10 anni fa. Quella che leggete è, diciamo, la versione più intimista. Per fare un po’ di “storia” ricordo che questa è la versione 1.3, infatti l’archivio di “io bloggo” raccoglie le pagine del blog nato sulla defunta piattaforma Splinder.

Negli ultimi anni, dopo l’esplosione dei cosiddetti social spesso le chiacchiere e le discussioni si fanno su Facebook, dove anch’io ho creato una pagine dedicata al blog e, sopratutto, alla nostra Ceglie e alla blogosfera cegliese di cui amo citare le cose che mi colpiscono.

Ceglie notturna e natalizia

Qualche giorno fa ho pubblicato questa bellissima foto di un bravo fotografo cegliese o cegliese fotografo che per equivoco o ironia (scegliete voi)  ho titolato “non spingete…” C’è stato un buon riscontro .

Sono oramai dieci anni che mi occupo virtualmente e  da lontano (vivo a Torino), delle vicende cegliesi e mi batto per il suo buon nome, ma  ho avuto più attenzione per aver scritto le due parole ‘non spingete’ a commento di questa foto bellissima, che per aver perorato a lungo il miglioramento dell’organizzazione del turismo e del resto. Tornate a leggere le pagine del blog dei ‘cegliesi nel mondo’, magari ne riparliamo.

Sono anni che leggo di chi preferisce spendere i suoi soldi nei paesi vicini piuttosto che a Ceglie, sono anni che spero di poter rispondere alla domanda: ‘di dove sei’, con la risposta: ‘di Ceglie Messapica’ e non con ‘di Ceglie Messapica vicino Ostuni o vicino Martina Franca’. Qualcosa è cambiato, ma si può fare meglio e di più. Un Paese più… dipende da noi… le proposte le leggete in archivio, Meh, s’è fatta una certa… devo andare a lavorare; buona giornata e buone feste a tutti!